Gli italiani in Albania contro Luigi Pelazzic (il racontatore di Bufale delle Iene)

L'essere umano può arrivare a questo nessuno lo immaginava, ingrato, ti hanno ospitato con educazione a fare un servizio in Albania dicendo "che era un caso diffuso in tutta l'Albania", ma se lo facevi in in un altro paese ti avrebbero preso a calci in ...!!!



Il primo fan della comunità Rom , Luigi Pelazzic questa volta è volato fino al nord dell'Albania per mostrarci una ragazza di 14 anni innamorata di un ragazzo 25-enne , che di fatto ha fatto scalpore in tutta Albania.

Pelazic come sempre ha ingannato sia la ragazza in questione sia i suoi genitori e parenti , mostrando di fatto e facendo credere che sia in Albania una moda diffusa.
Molti italiani in Albania se la prendono con le iene ridicolizzando il suo servizio su una povera ragazza di una famiglia povera in un villaggio nel nord dell'Albania .















Si può dire solo una cosa , il quarto servizio che Pelazzic fa in Albania e mai nella sua amata terra d'origine o forse non cè l'ha una terra d'origine.

La domanda è : chi è che lo manda in Albania a questo personaggio che diffama l'Albania come gli anni 90 ,  visto che è la quarta volta che il signore va a fare dei servizi falsi in Albania ?

Intanto in italia c'è anche di peggio , ma qui non si fa la gara qual'è il paese con più crimini sui minori e le bambini di 14 anni non dovrebbero sposarsi a quell'età. Ma questo terribile personaggio è andato in Albania a fare un servizio disumano e non c'era bisogno . Gia tutti i giornali albanesi ritengono che sia uno scandalo .
Però il signore doveva andare in Albania e raccontare bufale quando in Italia non le mancano tanti casi e persone che lui conosce molto.



Come un ex  primo ministro italiano è stato accusato di aver ingannato una ragazzina egiziana di 16 anni creando così il Bunga Bunga


Se volete fermare le bufale e la diffamazione sull'Albania scrivete redazioneiene@mediaset.it di fermare Pelazzic di non raccontare bufale discriminatorie e se potete potete denunciarlo.

Ricevi i nostri articoli via email


Inserisci la tua email:

By FeedBurner

Commenti recenti