Il razzista è Diego Abatantuono e non la Lega Nord - Boicottiamo il film dei falsi pacifisti

Diego Abatantuono attore di origini pugliesi avrebbe fatto meglio a fare un film sugli immigrati sfruttati in Puglia dai caporali invece di sfottere i veneti . In Veneto molti stranieri lavorano in regola a differenza della Puglia e altre regioni del sud.


"Conviviamo con i fondamentalisti islamici, gli zingari, i fancazzisti albanesi: prendete il cammello e andate a casa" urla Diego Abatantuono dallo studio della sua tv locale di un paese del Nord Est, da dove predica un mondo senza extracomunitari: recita così Diego Abatantuono attore di origini pugliesi e che avrebbe fatto bene a fare un film sui immigrati sfruttati in Puglia dai caporali invece di sfottere i veneti . In Veneto molti stranieri lavorano in regola a differenza della Puglia e altre regioni del sud.

Un film che alimenta odio dando la colpa al Nord Est Italia , come se il razzismo fosse solo in Veneto .

Evete mai sentito parlare dei caporali nel sud Italia che sfruttano gli immigrati . Io di queste storie in Veneto non le ho sentite.


Ovviamente il film viene fatto per infangare il Nord Est come se i razzisti vivessero in Veneto , come se i razzisti vivessero solo a Treviso. Il razzismo si nasconde anche nei falsi pacifisti.

Vorrei ricordare che dove la Lega Nord ha vinto la qualità della vita è milgiore !!!! Lo dimostra anche il fatto che in Nord Est si concentra il maggio numero degli immigrati . Ci sono migliori qualità di vita per gli immigrati e vorrei ricordare che in Puglia gli immigrati sono sfruttati da caporali e prendono 3 euro per un ora di lavoro. Questo è razzismo !!!!!!Questo è sfruttamento!!!!!

Perchè questi falsi pacifisti , tale Abatantuono fanno i buonisti , con 1,3 milioni di Euro dati dallo stato italiano finiscono per essere spesi per un film razzista e alimentando il razzismo..

Boicottiamo il film dei falsi pacifisti..
Boicottiamo il film di Diego Abatantuono ."Cose dell'altro mondo".




Albania: agevolazioni fiscali per turismo montano

Il premier albanese Berisha, durante una recente riunione del governo, ha proposto per le imprese che investiranno nel turismo montano l´esclusione dalle tasse per un periodo di otto anni.Il turismo montano in Albania offre grandi potenzialità, ancora non sfruttate, scrive l´ICE. In questo contesto, il premier ha dichiarato la necessità di approvare, nel quadro del Comitato Interministeriale per il Turismo, il pacchetto di incentivi relativo alle zone montane caratterizzate da una carenza degli investimenti.
Il primo ministro albanese Berisha ha altresì evidenziato l´importanza di stendere una chiara strategia che deve mirare allo sviluppo di queste zone.

fonte by ICE.GOV.IT

Ricevi i nostri articoli via email


Inserisci la tua email:

By FeedBurner

Commenti recenti