Musica e balli albanesi in Spagna.

Il gruppo " Albanian folk dance" prenderà parte al festival folkloristico in Mucias, in Spagna, dove per otto giorni si potra seguire la tradizione del canto e della danza albanese.

Dal 2 al 10 settembre 2011, 20 artisti di questo gruppo, guidato da Arian Sukniqi, con costumi tradizionali, presenteranno i valori folcloristici dell'Albania al pubblico straniero.

In una dichiarazione ai media,Sukniqi ha detto che il programma di questo gruppo comprende alcuni numeri per rappresentare diverse regioni del paese. "Nel programma ci sono alcuni eventi ed è un programma con canti e danze che sono già entrati nel cuore del folklore albanese ,e che portano valore artistico e etnofolcloriche ", ha detto Sukniqi. Il gruppo dall'Albania si sfidera con 20 gruppi provenienti da tutto il mondo.

Sukniqi, coreografo del musical "Rituali i jetës" ("Rituale della vita"), ha anche detto che dopo la performance fatte a Tirana apparirà in altre città e in diversi paesi. I primo concerto dovrebbe essere in Macedonia, poi a dicembre in Francia, ecc .

"Ritual of Life" è un musica con canzoni e danze albanesi, la cui apparizione all'estero farà conoscere meglio meglio agli stranieri la ricchezza popolare albanese.

(S.g / ATA / BalkanWeb)

L'articolo originale in lingua albanese si trova su www.balkanweb.com

La lingua più antica è la lingua albanese (Svezia 1974)

L'albero geneologico delle lingue Indo - Europee creata nel 1974 in Svezia e con la pubblicazione di un libro nel 1975, ha dedotto che la lingua albanese è la più antica.


Webster’s New Twentieth Century Dictionary, Unabridged Second Edition,
De Luxe Color, William Collins and World Publishing Co., Inc., 1975.
ISBN 0-539-048523-3



Daniele Bertacchi (1859): i pelasgi e gli Illirici occuparono per primi l'Italia

Furono i pelasgi e gli Illirici , che , gisuta la storia di 17 secoli avanti Gesu cristo, occuparono per primi l'Italia, ed a cui si puonno attribuire le costruzioni ciclopiche di moltissime città italiane. Ma non si può nemmeno per induzione supporre che Bobbio fosse già da quel tempo conosciuto ed abitato; ...




Titolo: Monografia di Bobbio,ovvero Genni Storici Statistici, Topografici ed Economici
Autore: Daniele Bertacchi
Editore: Pinerolo, dalla tipografia di G. Chiantore, 1859




Albania : la costa albanese nel mar Ionio

CNN : Albania nella lista delle migliori destinazioni del 2011



L'Albania occupa il sesto posto su 9 paesi sulla lista della Cnn per le milgiori destinazioni delle vacanze 2011

In questo articolo della CNN si legge che l'Albania può essere una sorpresa per molti turisti," l'Albania offre ai viaggiatori un assaggio del Mediterraneo senza affollamento e prezzi non molto elevati".

CNN afferma che la destinazione reale è la città di Girokastra, il cui centro è sotto la protezione dell'UNESCO come patrimonio mondiale. Gjirokastra è descritta come una città con edifici antichi, e un luogo con molti aftmosferë e la storia.

Con spiagge pittoresche, il buon cibo e un gran numero di paesi antichissimi, l'Albania sarà meta preferita per lungo periodo. secondo le stime della CNN.

In cima alla lista della CNN risulta New York, seguita dalla Nuova Zelanda - e per poi arrivare allsesto posto occupata dall'Albania seguita al setimo posto il Giappone.
La lista delle CNN arriva a due mesi di distanza dalla pubblicazione della Lonely Planet che metteva l'Albania prima nelle destinazioni del 2011.

Il bambino albanese balla il ballo dei pelasgi

Lo sanno tutti che gli albanesi prefersicono i balli popolari , balli tramandati nei secoli dai nostri antenati, balli che si vedono in feste e matrimoni in tutta Albania.

Questo bambino di 5 anni ha imparato troppo velocemente a ballare a tal punto da diventare uno dei video più visti in rete
Non rimane che ammirare il bambino albanese che prova a ballare balli antichi albanesi.


Nel 1500 in Grecia si parlava l'albanese , lo dimostrano le canzoni

È un dato di fatto che gli arvaniti (cioè la popolazione albanese antica in Grecia) era l'etnia che ha dato la libertà alla Grecia dall'Impero ottomano.
In tutti i libri ,che la Grecia ortodossa ha cercato di eliminare, ci sono nomi di arvaniti. Tutto andava bene fra greci e albanesi fino all'arrivo degli slavi nei Balcani i quali hanno messo albanesi e greci in conflitto.
Si pensa che oggi 3 milioni di Greci sono Arvaniti, purtroppo il governo greco da delle statistiche sbagliate.
Sono 1/3 della popolazione greca.


Una delle tracce che dimostrano che gli albanesi vivevano nella odiera Grecia noell'antichità sono le canzoni in albanese vecchie di 5 secoli , che ancora oggi i discendenti cantano in ogni angolo della terra.

Gli albanesi hanno vissuto in Grecia nel 1500 lo dimostrano i canti e il folklore invece i greci non hanno canti antichi che possono dimostrare di essere stati gli abitanti della Grecia antica.

Video Moj e bukura gjitone (Bella vicina di casa)




Moj e Bukura More .(O tu bella Morea)

Morea era una città della Grecia nel 1500 , oggi si chiama Peloponese.

Era abitata da albanesi e nel 1500 , lasciavano la città di Morea per trasferirsi nel sud Italia . Oggi questa canzone è cantata dagli arbereshe.(italo albanesi)


La lingua etrusca e la lingua albanese

Zemla

In uno specchio etrusco si trova una scena d’amore i cui protagonisti sono Apollo, intento a guardare il dio etrusco del divertimento, Fuflun, mentre bacia una giovane donna, il cui nome è scritto accanto: Zemla.

Domanda: è possibile che il nome Zemla sia arrivato fino ai giorni nostri tramite la lingua albanese e che sia oggi presente nella parola albanese zemra (cuore)?

Nota: se si potesse accertare l’attendibilità del collegamento tra la parola zemla e zemra, così come di molte altre parole etrusche, si potrebbe affermare con certezza la presenza non solo di un legame tra la lingua albanese parlata oggi e la lingua e la cultura etrusca, ma anche del fatto che effettivamente queste testimonianze siano arrivate fino ai nostri giorni attraverso questo canale.

Zemla

Zemla

Tin, Ita

Il dio più grande per gli etruschi era Tin oppure Tinia, che più tardi i romani chiamarono Giove.

In un vaso rinvenuto a Dodona, conservato nel museo di Louvre, troviamo inciso: THEOZOTO.

Theo in greco è Dio, Zot invece è Dio nella lingua albanese.

In Buzuku [1]troviamo : Tin Zot

Gli etruschi: Tin, Tinia.

In etruscologia, il dio Tin tiene in mano tre fulmini, con il primo avverte – tuona (bubullin, in albanese), con il secondo appare – lampeggia (vetëtin, in albanese), con il terzo colpisce – fulmina (shkreptin, in albanese).

Nelle parole albanesi Vetë-tin, Shkrep-tin, Bubull-in forse si trova il nome del dio Tin, il cui simbolo era il fulmine?

Un altro dio degli etruschi era Ita. Gli albanesi chiamano il luogo nel quale questo dio è nato Tale oppure Itale.

Dalla necropoli di Durazzo è stata rinvenuta un’incisione col nome EITALE, datato IV – III secolo a.C.

Brano liberamente tratto dal libro Një shqiptar në botën e etruskëve dell’autore Ilir Mati


Gjon Buzuku è stato un vescovo cattolico albanese, autore del più antico documento noto stampato in lingua albanese: una traduzione del Messale Romano, in albanese: "Meshari", stampata forse a Venezia attorno al 1555.fonte : http://eltonvarfi.blogspot.com/

Antigonea , la città antica fondata da Pirro d'Epiro

Antigonea è stata fondata da uno dei nomi più famosi del mondo antico, Pirro, re dell'Epiro (319-272 aC), da cui arriva anche la frase "una vittoria di Pirro" . All'inizio del 3 ° secolo aC Pirro è stato costretto ad andare a combattere in Egitto. Le sue capacità impressionarono Berenice, la moglie del re Tolomeo d'Egitto, che ha deciso di offrire a lui la figlia, Antigone. In segno di gratitudine verso la madre-in-legge e la sua prima moglie, Pirro decise di costruire Antigoneia.
Nel 198 aC i Romani sconfissero l'esercito macedone di Filippo V. Gli abitanti di Antigoneia si erano schierati con i macedoni nella loro guerra contro la Repubblica Romana e, quindi, quando i Romani ottenero una vittoria totale nel 167 aC, decisero di punire i Epirioti che aveva combattuto contro di loro. Il console romano Emilio Paolo diede l'ordine di saccheggiare e bruciare 70 città dell'Eipiro ,una di queste città era l'Antigonea , ala quale fu distrutta e mai più ricostruita .Oggi rimangono i segni della civilta di questa terra nel sud dell'Albania.
Il parco archeologico si trova vicino alla città di Argirocastro.

Nelle vicinanze c'è Sarcinishte dove ci sono due chiese del 17 ° secolo.
Il custode Park sarà in grado di dirvi nel dettaglio i ritrovamenti e le scoperte a Antigonea. Alcuni di questi reperti, tra cui una sfinge in bronzo e una statua di Poseidone, sono esposti a Tirana. E 'possibile vedere una serie di elementi della città che sono state scavate dai archeologo Budina albanese Dhinosten nel 1970, e più recentemente da un team albanese . Più impressionanti sono le mura della città, distrutta dai Romani, che circondano completamente la collina.

Il cancello più visibili nelle mura si trova al lato sud-ovest della città. La sezione di muro termina in una piccola chiesa paleocristiana di forma Triconch si affaccia sulla scogliera a questo lato della collina. Questa cappella, costruita dopo che la città è stata saccheggiata dai Romani, ha esposto sul pavimento un mosaico.


Emigrantët ankohen, na marrin para kur hyjmë në Shqipëri

Skandal !!!!!!!Policia doganale e shtetit Shqiptare kërkon leke emigrantëve


Sipas emigrantëve, gjithmonë kur kthehen në Shqipëri, do të përballen me postoblloqe të shumta të policisë, punonjësit e së cilës, kur i shohin me targa të huaja, i ndalin dhe u kërkojnë lekë për të kaluar.



Periudha e verës shënon kthimin masiv të emigrantëve shqiptarë, të cilët kthehen për të takuar të afërmit e tyre dhe për të kaluar pushimet.

Por, jo gjithçka është e lehtë për ta gjatë kthimit. Shumë prej emigrantëve ankohen për policinë e shtetit, individë të së cilës u kërkojnë para.

Sipas emigrantëve, gjithmonë kur kthehen në Shqipëri, do të përballen me postoblloqe të shumta të policisë, punonjësit e së cilës, kur i shohin me targa të huaja, i ndalin dhe u kërkojnë lekë për të kaluar.

kosulltim per krijimin e artikullit ne www.news-al.com

Costumi tradizionali arbereshe




Grazie Bari !! Pugliesi e albanesi fratelli

L'Albania consegna alla città di Bari la medaglia della gratitudine.
20 anni fà i baresi aiutarono i giovani albanesi sulla nave Vlora.

Sono passati 20 anni quando la nave Vlora si avvicinava alle coste pugliesi , erano i primi immigrati albanesi che arrivarono in Italia , I baresi diedero il loro aiuto. Molti pugliesi diedero il loro aiuto poi arrivarono i miliardi di Lire dall'Europa per affrontare la crisi.

Molti albanesi , nonostante solo di passaggio in Puglia, furono accolti e aiutati e ringraziano la città anche a distanza di 20 anni ,con una medaglia della gratitudine , consegnata dal presidente albanese.
I pugliesi in quei anni avevano molti figli e parenti emigranti nel nord Europa e capirono il significato dell' emigrazione. I PUGLIESI aiutarono davvero !!!!!!!

In termini economici il turismo albanese ha aumentato l'occupazione pugliese in quanto ogni giorno turisti ed emigranti albanesi passano per la Puglia per recarsi in Albania.

Grazie anche a quei albanesi emigrati 20 anni fà l'Albania c'è l'ha fatta e molti di loro sono diventati imprenditori , insegnanti , muratori , elettricisti e molti sono tornati in Albania per aiutare la propria terra a svilupparsi .
L'Albania si è sviluppata e oggi accoglie 3 milioni di turisti provenienti da tutto il mondo , turisti che si innamorano della nostra terra , una terra ferita per secoli ,ma sempre accogliente e sempre disponibile.

Cari fratelli baresi vi aspettiamo nelle nostre belle spiagge dal sud al nord dell'Albania.

Grazie Bari !!!

Foto della consegna al sindaco di Bari













Il razzista è Diego Abatantuono e non la Lega Nord - Boicottiamo il film dei falsi pacifisti

Diego Abatantuono attore di origini pugliesi avrebbe fatto meglio a fare un film sugli immigrati sfruttati in Puglia dai caporali invece di sfottere i veneti . In Veneto molti stranieri lavorano in regola a differenza della Puglia e altre regioni del sud.


"Conviviamo con i fondamentalisti islamici, gli zingari, i fancazzisti albanesi: prendete il cammello e andate a casa" urla Diego Abatantuono dallo studio della sua tv locale di un paese del Nord Est, da dove predica un mondo senza extracomunitari: recita così Diego Abatantuono attore di origini pugliesi e che avrebbe fatto bene a fare un film sui immigrati sfruttati in Puglia dai caporali invece di sfottere i veneti . In Veneto molti stranieri lavorano in regola a differenza della Puglia e altre regioni del sud.

Un film che alimenta odio dando la colpa al Nord Est Italia , come se il razzismo fosse solo in Veneto .

Evete mai sentito parlare dei caporali nel sud Italia che sfruttano gli immigrati . Io di queste storie in Veneto non le ho sentite.


Ovviamente il film viene fatto per infangare il Nord Est come se i razzisti vivessero in Veneto , come se i razzisti vivessero solo a Treviso. Il razzismo si nasconde anche nei falsi pacifisti.

Vorrei ricordare che dove la Lega Nord ha vinto la qualità della vita è milgiore !!!! Lo dimostra anche il fatto che in Nord Est si concentra il maggio numero degli immigrati . Ci sono migliori qualità di vita per gli immigrati e vorrei ricordare che in Puglia gli immigrati sono sfruttati da caporali e prendono 3 euro per un ora di lavoro. Questo è razzismo !!!!!!Questo è sfruttamento!!!!!

Perchè questi falsi pacifisti , tale Abatantuono fanno i buonisti , con 1,3 milioni di Euro dati dallo stato italiano finiscono per essere spesi per un film razzista e alimentando il razzismo..

Boicottiamo il film dei falsi pacifisti..
Boicottiamo il film di Diego Abatantuono ."Cose dell'altro mondo".




Albania: agevolazioni fiscali per turismo montano

Il premier albanese Berisha, durante una recente riunione del governo, ha proposto per le imprese che investiranno nel turismo montano l´esclusione dalle tasse per un periodo di otto anni.Il turismo montano in Albania offre grandi potenzialità, ancora non sfruttate, scrive l´ICE. In questo contesto, il premier ha dichiarato la necessità di approvare, nel quadro del Comitato Interministeriale per il Turismo, il pacchetto di incentivi relativo alle zone montane caratterizzate da una carenza degli investimenti.
Il primo ministro albanese Berisha ha altresì evidenziato l´importanza di stendere una chiara strategia che deve mirare allo sviluppo di queste zone.

fonte by ICE.GOV.IT

Non perderti le nostre curiosità

Inserisci la tua email:

Un prodotto di Google

Commenti recenti