I cham vennere cacciati dalla Grecia (slavizzata) perche erano amici degli italiani


I cham(albanesi del nord della Grecia attuale) vennero cacciati con forza e genocidio nel 1943 perché erano amici degli italiani e dei tedeschi e quindi secondo i greci erano fascisti e contro gli slavi che in Grecia arrivarono in quel periodo.Era un periodo dove la Grecia si stava slavizzando come la Serbia e rimangono molte domande e tanti sono rimasti sconvolti dall'atteggiamento greco in quanto albanesi e greci prima erano come fratelli gemelli .

La popolazione della Cameria – territorio nel nord-ovest della Grecia abitato da albanesi fino alla seconda guerra mondiale – venne cacciata dalle proprie terre e perseguita dalle autorità elleniche con l’accusa di aver collaborato con i fascisti e i tedeschi. Circa 70 villaggi abitati da loro vennero svuotati, i beni confiscati e l’intera popolazione Cam venne espulsa e la Grecia si prese un terreno grande quanto il Montenegro..Follia slava in realtà perche fino a quel periodo Greci e albanesi erano la stessa cosa. ma con l'arrivo degli slavi comunisti in Grecia pilotarono un genocidio contro le popolazioni del posto, anche molti Greci che si opposero vennre uccisi.
Ora gli albanesi della Cameria vogliono ritornare nonostante passato molto tempo nelle loro proprietà.Gli Cham albanesi avevano tutto il nord della Grecia e quindi hanno perso terreni e proprietà che sono andate in mano agli slavi insediandosi in Grecia.

Tutt'ora i greci veri sono un po confusi sulla situazione e ora sta di fatto che questa comunità cham che ha subito violenza vuole ritornare nella parte nord della Grecia.nella propria casa, potrebbe trattarsi anche di un indipendenza che la Chameria stessa puo chiedere.

Il caso degli albanesi a Venezia (1479-1552)

Nel Quattrocento (1479-1552) e loccupazione delle terre d'Albania costrinse molti alla fuga: tanti albanesi ripararono a Venezia. Quale fu la politica di accoglienza della Serenissi...
Lavanzata turca nei Balcani nel Quattrocento e loccupazione delle terre d'Albania costrinse molti alla fuga: tanti albanesi ripararono a Venezia. Quale fu la politica di accoglienza della Serenissima? Quale destino ebbero le donne, i bambini e gli uomini scampati agli eventi bellici? Il libro segue le loro vicende e il processo di integrazione nel tessuto socio economico veneziano. Illustra inoltre i contributi albanesi alla cultura umanistica veneziana.

Lucia Nadin ha trascorso un lungo periodo di studio e di lavoro in Albania con incarichi presso lIstituto Italiano di Cultura, lUfficio Culturale dellAmbasciata dItalia e come lettrice di italiano allUniversità di Tirana.

ALBANIA FUTURO, PASSATO, PRESENTE

Grotta-Riparo del Romito

Uno dei siti preistorici più antichi e più importanti d'Europa è la Grotta-Riparo del Romito, presso Papasidero. All'esterno della grotta sono stati rinvenuti dei reperti risalenti al Paleolitico Superiore che, sulla parete di un masso calcareo, riproducono l'incisione di un bovide, il Bos primigenius, "la più maestosa e felice espressione del verismo paleolitico mediterraneo"

Ricevi i nostri articoli via email


Inserisci la tua email:

By FeedBurner

Commenti recenti