I nuovi albanesi d'Italia «Ora non fanno più paura»

Oggi è apparso un articolo sul corriere della Sera

I nuovi albanesi d'Italia «Ora non fanno più paura»
infatti l'articolo di M. Antonietta Calabrò dice che:

la stragrande maggioranza, dimostra di essersi ben integrato. «Sul luogo di lavoro l'albanese gode di buona fama: disponibile, affidabile, rispettoso dell'autorità e soprattutto disposto a lavori molto faticosi, rispettoso degli orari», spiegano ancora Ricci e Pittau.
Oggi sono circa 420 mila, seconda comunità straniera per numero di presenze. L'area di maggiore insediamento con il 33,5% è il Nord Ovest, seguono le regioni centrali (27,2%) e quelle del Nord Est (26,8%). La collettività può essere così ripartita: 216 mila occupati, 15 mila lavoratori autonomi registrati presso le Camere di commercio (un dato che dimostra la presenza di un discreto nucleo di piccoli imprenditori), 101 mila minorenni, un quinto del totale. I rimanenti 88 mila sono in Italia per motivi di famiglia o in attesa di inserimento.


per leggere l'Articolo intero sul Corriere della Sera

Questo articolo avrebbe dovuto essere scritto già 4 o 5 anni fà.
Avere una dichiarazione così forte su un giornale importante come il corriere della Sera. siglifica che il giornalismo italiano non è stato abbastanza onesto con un paese di 3 milioni di abitanti ed un paese che non fa paura come potrebbe fare la Cina per la sua economia e per una concorrenza disordinata che sta portando in crisi tutto il sistema economico planetario.

Vergine giurata:Elvira Dones

Elvira Dones, albanese di origine, è scrittrice, sceneggiatrice e autrice di documentari televisivi. Divide la sua attività tra la Svizzera e gli Stati Uniti, dove attualmente risiede. In italiano ha pubblicato diversi libri come:


Senza bagagli (Besa, 1997)
Sole bruciato (Feltrinelli, 2001)
Bianco giorno offeso (Interlinea, 2004)
I mari ovunque (Interlinea, 2007)
Oggi è intervenuta sulla terza rete nazionale della RAI (RAI TRE)alla trasmissione Alle falde del chilimangiaro.
Elvira Dones appare nell'inervista una donna sicura di sè. Una personalità forte e bella. La passione per la scrittura e per la letteratura l'ha portata a lavorare in tutto il mondo.

Una bella presenza femminile paragonabile ad un volto del cinema americano.
Una donna elegante.
Parla perfettamente l'italiano.
Una scrittrice d'esperienza che racconta il mondo albanese in diversi modi . Noi andiamo a riprendere il libro che le ha fatto vincere anche un premio.

Il libro La Vergine giurata.

Il libro parla di una donna che abbandona gli studi universitari per tornare a vivere sulle montagne del Nord dell'Albania.
La protagonista chiamata Hena la quale torna dallo zio che l'ha cresciuta da piccola
quando rimane orfana.

Hena rifiuta il matrimonio combinato e pensa che l'unico modo per risolvere i suoi problemi sia diventare una Vergine giurata. (Cioè diventare un uomo e diventare un uomo a tutti gli effetti, con questo gesto infatti era considerata uomo e andava a parlare di tanti problemi con gli uomini.
Insomma donne che a un certo punto della propria vita decidono di farsi uomini e di rinnegare la propria femminilità. Questo è stato un modo per essere alla pari con gli uomini.

Oggi per fortuna questi casi sono rarissimi però abbiamo voluto sottolineare anche piccole curiosità dell'Albania del nor in cui le donne erano emancipate dagli uomini o dal maschilismo che oggi continua ad esistere.

Il libro lo trovate in diverse lingue compreso in italiano.

COMPRA IL LIBRO ON LINE

Ricevi i nostri articoli via email


Inserisci la tua email:

By FeedBurner

Commenti recenti